15 Luglio – Anteprima “Le vie del Giornalismo” con Mattia Feltri

DOMENICA 15 LUGLIO ORE 21,30

Meglio di ogni altra cosa le sue parole trasmettono la sostanza e la capacità di cogliere, sintetizzare ed esprimere il flash del mattino che tantissimi italiani leggono sulla Stampa, Il “Buongiorno”. “Per scrivere il Buongiorno l’unico modo che io conosco è quello di essere leali e sinceri.

Magari non sempre ci si riesce, le giornate sono piene di inciampi, però bisogna partire da questo, altrimenti si sbaglia. Se qualche volta tocca essere sgradevoli e irritanti lo facciamo perché vogliamo bene a chi ci legge”. Ecco perché Mattia Feltri quest’anno aprirà in anteprima “Le vie del giornalismo” dedicato alle “bugie”. Perchè le parole scritte in occasione del passaggio di testimone alla rubrica di Massimo Gramellini, sulla prima pagina della Stampa, Mattia Feltri le sente e le crede sempre valide.

Figlio di Vittorio, nasce a Bergamo nel 1969. Lanciato da “Libero” e “laureato” dal “Foglio” di Ferrara, Mattia Feltri è stato inserito in “Giganti di carta” da Solinas, assieme ai grandi contemporanei. Inviato, capo della redazione romana, opinionista della Stampa, dal suo osservatorio può cogliere ogni giorno il senso di un gesto, di un fatto, di un’affermazione.

Di una bugia. Perché le bugie fanno parte della nostra vita, da bambini fino alla fine della nostra vita. E perché, a maggior ragione, ormai dovremmo sapere che le bugie sono entrate a far parte della politica. Quel che è peggio nutrite dalla mancanza di contraddittorio coltivata da troppe parti in causa. Ma insomma: volendo raffigurare l’esistente, rivolgiamoci a Ennio Flaiano: “La stupidità ha fatto progressi enormi… Grazie ai mezzi di comunicazione, non è più nemmeno la stessa, si nutre di altri miti, si vende moltissimo, ha ridicolizzato il buon senso, spande il terrore intorno a sé”. Ecco: c’è tanto lavoro da fare!

Lascia un commento

Search

+